Service on Demand nella sede principale della Posta

Service on Demand nella sede principale della Posta Intervista a Urs Salzmann, responsabile Centro 2, Posta Immobili

Tutte le macchine del caffè e i distributori dell’acqua della sede principale della Posta sono stati dotati di uno Smart Button. Inoltre, premendo un pulsante, è possibile notificare superfici di appoggio sporche nella sala pause o guasti al microonde.

Lancio

Aprile 2017

Impiego di 80 Smart Button

  • Notifica di guasti a macchine del caffè, forni a microonde e distributori dell’acqua
  • Notifica di superfici di appoggio sporche o da sgombrare nella sala pause

Ad aprile 2017 avete introdotto Service on Demand nella sede principale della Posta. Quali effetti ha avuto questa misura sul Facility Management?

Siamo molto soddisfatti dell’introduzione di Service on Demand. Abbiamo iniziato con 70 Smart Button e oggi ne impieghiamo già 80. Dato che ora interveniamo solo in caso di necessità, nei primi sei mesi abbiamo già registrato un risparmio di tempo del 20%. Abbiamo quindi più tempo per svolgere altri compiti.

La piattaforma Service on Demand fornisce un’analisi dei dati trasparente. Come impiegate questi dati?

Oggi sappiamo esattamente con quale frequenza e quanti guasti vengono notificati. La piattaforma documenta, ad esempio, quando viene contattato un fornitore di servizi esterno e quanto tempo è necessario fino alla risoluzione del guasto. Ciò assicura un’ottima trasparenza e consente la verifica continua del livello di servizio.

Nelle macchine da caffè abbiamo potuto determinare la propensione al guasto di ogni singolo apparecchio, confrontando il suo utilizzo con il numero di guasti. Sulla base di questa analisi trasparente si è capito abbastanza velocemente quali apparecchi devono essere eliminati e quali mantenuti nell’assortimento.

Come avete vissuto la messa in servizio del prodotto?

L’attuazione si è svolta in quattro settimane, in modo facile e veloce. Il team di supporto di Service on Demand ci ha fornito un aiuto prezioso nella configurazione dei Button e anche nell’organizzazione delle schermate informative. A quel punto abbiamo dovuto solo collocare gli Smart Button ed eravamo già pronti per il lancio del nuovo servizio.

Quale messaggio vuole dare ai potenziali clienti?

La soluzione è molto promettente e anche i feedback dei clienti sono estremamente positivi. L’importante è che le istruzioni sui pulsanti siano semplici e chiare. L’utente deve capire quale ordine invia premendo un determinato pulsante. Se questo punto è ben chiaro, il prodotto è molto semplice da utilizzare.

La piattaforma Service on Demand assicura un’ottima trasparenza e consente la verifica continua del livello di servizio. Inoltre, i feedback degli utenti sono estremamente positivi.

Urs Salzmann, responsabile Centro 2, Posta Immobili